Intestazione di pagina

Castione.ch

Percorso
Indice sezione Ciclismo

notizie

mobilità dolce

prima di partire

resoconti di viaggio

siti amici

siti utili

contatto

Contenuto della pagina

Trasportare la bici

Viaggi in treno

www.ffs.ch

fonte: FFSLe Ferrovie federali svizzere consentono il trasporto della bicicletta sulla maggior parte dei treni (v. informazioni sul trasporto della bicicletta in treno). Le eccezioni riguardano i treni notturni e gli internazionali, poiché all'astero vigono regole diverse e poiché in genere questi treni non sono adeguatamente attrezzati. La ricerca avanzata dei treni e degli orari disponibile sul sito delle FFS propone l'opzione "trasporto bicicletta" che esclude automaticamente i treni su cui non è consentito il carico della bici. In alternativa è possibile anche spedire la bici come un qualsiasi bagaglio (senza quindi che sia necessario accompagnarla) da e verso qualsiasi stazione con deposito bagagli; la si ritirerà con comodo alla stazione di arrivo.

bici noSugli orari ufficiali e sui tabelloni nelle stazioni ferroviarie i treni che non consentono il trasporto della bicicletta sono indicati con l'apposito simbolo.

bici síUn simbolo simile ma senza la barra segnala le carrozze destinate al carico delle biciclette; ricordarsi di verificare se esiste l'obbligo di riservazione.

Sono possibili sia il trasporto come bagaglio accompagnato nelle carrozze o negli spazi appositi ("carico in proprio", v. carta sinottica), sia la spedizione (ne ho scritto poco sopra).
Esiste anche una terza alternativa, ossia il trasporto della bicicletta come bagaglio a mano (se ad esempio manca l'apposito spazio). In questo caso la bici deve essere smontata (le FFS non precisano però cosa si intenda con questa definizione) e chiusa in un'apposita sacca (anche a tal proposito mancano i dettagli) e non deve recare disturbo agli altri passeggeri, insomma né piú né meno di qualsiasi altro bagaglio accompagnato. Il carico a mano e la spedizione della bici comportano il pagamento di un apposito biglietto supplementare, mentre il trasporto come bagaglio a mano è gratuito (v. prezzi per le biciclette).

Ultima alternativa: noleggiare la bicicletta direttamente alla stazione di arrivo, evitando di trascinarsela dietro da un capo all'altro della Svizzera. Sul sito rentabike (in francese o tedesco) si scelgono il modello e la misura della bici desiderata, il luogo in cui si riconsegnerà la bici se non si torna al punto di partenza (si può scegliere fra un centinaio di stazioni) il tempo di noleggio, eccetera. Trovate qui tutte le informazioni.

Per viaggiare senza bagagli: www.swisstravelsystem.ch

Suggerimenti

Quando decidete di caricare la bici sul treno:

  1. informatevi sulla reale possibilità di portarvi la bici sul treno che avete scelto;
  2. arrivate in stazione per tempo e cercate subito il cartello che indica la composizione del treno, cosí da sapere in che punto dei binari si troverà il vagone di carico delle biciclette; se prevedete difficoltà, chiedete in anticipo a un addetto di darvi una mano a caricare bici e bagagli;
  3. mentre attendete il treno evitate di saltare in sella alla bici e fare lo slalom fra la gente: il capostazione potrebbe aversene a male;
  4. è preferibile togliere dalla bici i bagagli per garantirle una maggiore stabilità una volta fissata ai sostegni (e evitare che durante il viaggio qualcuno vi alleggerisca);
  5. preparatevi per tempo prima della fine del viaggio oppure avvisate il bigliettaio che dovete scaricare la bicicletta, per evitare che le vostre strade si dividano.
Treni internazionali

Dopo la soppressione della possibilità di trasportare la bicicletta sui treni CityNightLine in partenza dall'Italia, l'alternativa è rappresentata dai nuovi Eurocity austro-germanici (grazie all'accordo fra Deutsche Bahn e OBB). Le linee, in direzione di Monaco, toccano le città di Roma, Bologna, Venezia, Bolzano, Verona e Milano. Gli orari dei treni sono consultabili sul sito delle ferrovie tedesche.

Viaggi in autopostale

www.autopostale.ch

Se per i viaggi di media lunghezza il mezzo di trasporto migliore è il treno, per tragitti brevi o in assenza della ferrovia si può far capo alle linee di AutoPostale. A volte le stesse FFS propongono percorsi che combinano il treno e l'autopostale.

I pronipoti delle carrozze postali gialle a cavalli sono molto disponibili con i ciclisti e in genere è sempre possibile trovare un passaggio (a pagamento) su uno di questi mezzi. È comunque preferibile controllare in anticipo rivolgendosi agli sportelli o consultando gli orari (anche online, sempre sul sito di FFS) e prenotare il viaggio. In questo documento trovate le informazioni generali relative alle varie regioni, con un'attenzione particolare alle coincidenze con i percorsi ciclabili nazionali.

Viaggi in aereo

Purtroppo non è piú possibile fare il check-in direttamente alla stazione: bisogna per forza passare dagli sportelli dell'aeroporto. Per quanto concerne il trasporto, Swiss (Condizioni di trasporto, art. 8) pemette il trasporto gratuito della bicicletta, considerata come normale bagaglio.

Linee aeree in Svizzera:

Sul sito web di Swiss, la principale compagnia aerea svizzera (appartenente al gruppo Lufthansa), trovate alcune indicazioni sul trasporto della bici, considerata bagaglio sportivo; il materiale per l'imballaggio si può ottenere gratis direttamente all'aeroporto. È necessario dichiarare l'intenzione di trasportare la bicicletta già al momento di prenotare il volo e in genere è consigliabile anticipare il check-in (per i voli Swiss un'ora prima del limite ultimo).
In Svizzera e in Germania Swiss offre la possibilità di anticipare il check-in alla vigilia della partenza, soluzione che può rivelarsi utile per ridurre lo stress.

Link utili

Come imballare la bicicletta

Sul blog www.ciclorestauri.it ho trovato questo articolo ben dettagliato e illustrato che spiega come smontare e imballare una bicicletta per poterla spedire agevolmente. Un suggerimento finale: se volete un imballaggio pratico, veloce e poco costoso procuratevi nastro da imballaggio e qualche rotolo di pellicola trasparente da cucina!

 

Pagina aggiornata il 28 febbraio 2014 alle ore 21:00