Intestazione di pagina

Castione.ch

Percorso
Indice sezione Racconti di viaggio

Svizzera e dintorni

Italia

Contenuto della pagina

Giro del lago di Costanza

Descrizione

lago di Costanza

Il lago di Costanza (Bodensee) è un percorso ideale per i ciclisti grazie alla bellezza del paesaggio e all'abbondanza di strutture appositamente pensate per loro: dalle piste ciclabili agli enti turistici e alberghi che offrono una particolare accoglienza con tanto di depositi custoditi, assistenza tecnica e materiale informativo a disposizione.
Il periplo completo del lago attraversa tre stati (Svizzera, Germania e Austria) e misura circa 260 km, considerando anche la propaggine occidentale formata dai bacini dello Zeller See e dell'Untersee; non ci sono praticamente rilievi; è possibile abbreviare il percorso sfruttando una delle numerose rotte che collegano le due sponde del lago (Bodensee-Schiffbetriebe). Lungo il tragitto si incontrano villaggi con le abitazioni dalla tipica architettura del Baden-Württenberg e alcune splendide isole e penisole collegate alla costa da ponti e quindi facilmente accessibili anche alle biciclette: Mainau, Reichenau e Lindau, su cui sorge il nucleo dell'omonimo villaggio. Nei bagagli comprendete anche un costume da bagno: in tutta la regione si trovano numerosi centri balneari e termali oltre a un'infinità di spiagge che ben si prestano a un intermezzo rilassante fra una tappa e l'altra.

Apri la mappa del percorso (gif 980x600 105kB)

Il viaggio

Il giro del lago inizia dal percorso piú breve, ossia la tappa Kreuzlingen-Stein am Rhein sul lato svizzero e ritorno dal lato germanico; il bacino principale invece l'ho percorso in due giorni, con una sosta intermedia a Lindau. Ho riportato in tabella distanze e tempi registrati, che però sono solo indicativi perché comprendono anche le soste per guardarmi in giro e scattare qualche foto (si tratta comunque di pochi minuti). Inoltre va detto che è spesso possibile scegliere fra piú percorsi alternativi, tutti ciclabili: c'è il percorso ufficiale segnato dai cartelli con l'indicazione "Bodensee Radweg", che si discosta dalle strade pricncipali e attraversa i villaggi e la campagna, ma esiste sempre una pista o una corsia ciclabile che affianca le vie principali e che rende piú veloce lo spostamento (si perde però il panorama). Io sono rimasto sul percorso ufficiale, tranne in alcune occasioni (ad esempio gli ultimi 20 km del terzo giorno).

Giorno 1

Periplo del braccio occidentale del lago (formato dai bacini dell'Untersee e dello Zeller See) di 75 km. La prima tappa fino al pranzo è breve (30 km in territorio svizzero); poi inizia la tratta germanica di 45 km fino al ritorno a Costanza.
Stein am Rhein è il luogo in cui il Reno esce dal lago per proseguire il suo corso; è l'estremo occidentale del Bodensee. Una visita seria dell'isola di Reichenau richiede un paio d'ore.

luogo km tot ora note
Kreuzlingen 0 12:20 partenza
Steckborn 20.5 20.5 13:15
Stein am Rhein 13 33.5 14:00 pranzo (1 ora); frontiera CH-DE
Horn 8 41.5 15:35
Allensbach 18 59.5 16:30
Kreuzlingen 15.5 75 17:10 frontiera DE-CH; arrivo all'hotel
Giorno 2

La prima tappa del periplo del lago vero e proprio si svolge interamente in territorio germanico: 111 km con partenza a Kreuzlingen e arrivo sull'isola di Lindau. Si viaggia con i bagagli per la notte.
Una volta uscito dalla città di Costanza, il tratto fra l'isola di Mainau e l'estremo nord del lago è collinare, con alcuni saliscendi; il resto del percorso si svolge lungo la costa ed è in gran parte pianeggiante, su strade secondarie o su piste ciclabili.
Non mi fermo all'isola di Mainau (per visitare i suoi splendidi giardini bisogna calcolare una buona mezza giornata) perché come per Reichenau prevedo di tornarvi dopo aver concluso il giro in bicicletta.

luogo km tot ora note
Kreuzlingen 0 09:00 frontiera CH-DE
Dingelsdorf 14 14 09:40
Liggeringen 13 27 10:35
Ludwigshafen 10.5 38.5 11:00 estremo nord del lago
Überlingen 10 48.5 11:40
Meersburg 16 64.5 12:30 pranzo (1 ora)
Friedrichshafen 16.5 81 14:15
Langenargen 10 91 14:45
Lindau 20 111 15:35 arrivo all'hotel
Giorno 3

Si prosegue verso la frontiera austriaca, la foce del primo tratto del Reno nel Bodensee e la sponda occidentale del lago, risalendo fino a Kreuzlingen. La tappa misura 75 km, tutti pianeggianti. A Bregenz si tocca l'estremo sudorientale del lago. Se lungo la costa occidentale il percorso rimane quasi interamente su piste ciclabili, nella parte meridionale si viaggia su strade principali; in alternativa si possono seguire le piccole strade di campagna o le strade principali, tutte fornite di corsia ciclabile.

luogo km tot ora note
Lindau 0 08:30 a 4 km: frontiera DE-A
Bregenz 9 9 09:00
Fussach 8.5 17.5 09:30 ponte sul Reno
Gaissau 10.5 28 10:00 frontiera A-CH
Rorschach 9.5 37.5 10:30 pranzo (30 min)
Romanshorn 16 53.5 12:00
Müsterlingen 13.5 67 14:45
Kreuzlingen 6 75 15:00 arrivo all'hotel

Guide e carte

Bikeline Radtourenbuch. Bodensee Radweg. Rund um Boden odensee, Esterbauer Verlag, ISBN 3850000028

Rund um den Bodensee 1:50'000. Rad und Wanderkarte, RV Verlag

Links

Comuni e enti turistici propongono un'informazione completa e varia sulle possibilità di ricreazione nella regione del Bodensee; il materiale (opuscoli, mappe eccetera) può essere scaricato direttamente dai siti web, oppure si riceve a domicilio gratis via posta.

luogo sito ufficiale ente turistico
Costanza www.konstanz.de www.konstanz.de/tourismus
Friedrichshafen www.friedrichshafen.de www.friedrichshafen.ws
Kreuzlingen www.kreuzlingen.ch www.kreuzlingen-tourismus.ch
Lindau www.lindau.de www.lindau-tourismus.de
Mainau www.mainau.de
Reichenau www.reichenau.de
Stein am Rhein www.steinamrhein.ch
Überlingen www.ueberlingen.de
Bodensee www.bodenseeferien.de www.bodenseetourismus.com
Untersee www.tourismus-untersee.de
Bodensee-Vorarlberg www.bodensee-vorarlberg.de
Altri

Vai al resoconto del viaggio